Missione DAMA

 
 

La Missione Shuttle STS-134 è stata denominata da ASI “Missione DAMA” (DArk MAtter); tale nome è risultato il vincitore di un concorso emesso congiuntamente dall’Agenzia Spaziale Italiana e Aeronautica Militare ed aperto alle scuole elementari e medie. Essa infatti ha visto la partecipazione dell’astronauta italiano Roberto Vittori come Mission Specialità e, in particolare, nel corso della missione è stato portato in orbita ed installato sull’ISS, l’esperimento Alpha Magnetic Spectrometer (AMS) il cui scopo è  quello studiare i raggi cosmici in cerca di tracce di antimateria e materia oscura (da cui il nome della missione “DAMA”).

L’ASI per cogliere al meglio l’occasione offerta dalla presenza di Roberto Vittori a bordo della ISS ha effettuato un bando di gara per la selezione di esperimenti da svolgere in orbita nel corso della STS-134. L’organizzazione di missione è stata assegnata ad un consorzio industriale in cui ALTEC ha avuto il ruolo di coordinamento generale del progetto con il supporto di TPZ-PSC nel ruolo di sottofornitore. Gli esperimenti selezionati e che hanno volato nel corso della missione sono:

  •   Italian Astronaut Personal Eye (IAPE) [Company G&A Engineering s.r.l.]
  •   Biokon in Space (BIOKIS) [Kayser Italia S.r.l.]
  •   Italian Electronic Nose for Space Exploration (IENOS) [Electronic Engineering Department of Tor Vergata University in Rome]
  •   Italian Memory Foam (IFOAM) [Tor Vergata University in Rome and by Company Kayser Italia S.r.l.]
  •   Night Vision [Molecular Design Department of CNR]
  •   eValuatIon And monitoring of microBial biofiLms insidE the ISS (VIABLE ISS) [Tuscia University of Viterbo].