ALTEC, nel rispetto della sua missione istituzionale, e’ impegnata su piu’ fronti per fornire supporto alla missione “Volare” che Luca Parmitano sta conducendo a bordo della ISS. L’impegno e’ iniziato circa un anno prima del volo per il gruppo dei quattro istruttori certificati ALTEC che si occupa dell’addestramento degli astronauti e che opera presso lo European Astronaut Center (EAC) a Colonia, in Germania. Qui Luca ha seguito il training relativo ai moduli ed agli esperimenti europei che dovra’ operare in orbita. In particolare si e’ certificato come specialista sia per Columbus che per ATV, imparando insieme agli istruttori a svolgere le varie attivita’ che si trovera’ a dover fare da solo a bordo. Il training da specialista prevede sia le procedure nominali che quelle non nominali o di manutenzione che quelle di emergenza (per saper rispondere correttamente a situazioni tipo depressurizzazione o fuoco a bordo).
Per quanto riguarda ATV, a bordo Luca e’ stato responsabile, insieme al collega russo Alexander Misurkin, del monitoraggio del docking di ATV4, avvenuto con successo il 15 Giugno del 2013. Subito dopo il docking Luca ha seguito una sessione di On Board Training condotta da Liliana Ravagnolo presso il Centro di Controllo di Mosca per “rinfrescare” le informazioni relative alle operazioni da condurre dentro ATV. Poi ha collaborato con il Comandante Pavel Vinogradov alle operazioni di apertura dell’hatch e di messa in funzione del modulo (inclusa l’installazione di tutti gli equipaggiamenti necessari alla permanenza in orbita per 6 mesi). Dopo di che ha iniziato il suo lavoro di “laod master” (responsabile del carico) coordinando le attivita’ di spostamento del carico da ATV alla Stazione e di carico del materiale di scarto che verra’ poi distrutto insieme ad ATV al rientro nell’atmosfera. Queste attivita’ sono ancora in corso e si protrarranno per buona parte della missione. Abbiamo illustrato in maggiore dettaglio queste attivita’ in un post dedicato .
Una delle prima attivita’ svolte dopo il docking di ATV e’ stato il trasferimento del ricambio della pompa del circuito di raffreddamento di Columbus (WPA- Water Pump Assembly) da ATV al laboratorio europeo Columbus, dove e’ stata poi installata con successo venerdi 5 Giugno. Inoltre Luca ha spostato in Columbus l’esperimento FASES che e’ stato installato e attivato all’interno del laboratorio di dinamica dei fluidi FSL. I tecnici di Altec hanno seguito l’attivita’ in diretta insieme agli esperti di Thales dalla Sala Supporto Missione (ESC – Engineering Support Room) situata in Altec e collegata direttamente al Centro di Controllo di Columbus (COL-CC) situato a Oberfaffenhofen, presso Monaco, in Germania, dove altro personale Altec si e’ occupato di dirigere le attivita’. Altec conta infatti anche cinque rappresentanti all’interno del Flight Control Team di COL-CC. Il Flight Control team è preposto al controllo delle operazioni del modulo europeo Columbus e svolge il suo lavoro su turni h24 nelle postazioni della Sala di Controllo Missione, in coordinamento con gli altri Centri di Controllo della Stazione Spaziale di NASA, RSA, JAXA e CSA.  Nel COL-CC, che è operativo dal lancio di Columbus avvenuto nel Febbraio del 2008, viene tenuto sotto controllo il funzionamento degli apparati di Columbus e degli esperimenti localizzati all’interno o all’esterno del modulo stesso, e vengono coordinate tutte le attivita’ eseguite in Columbus, incluse quelle condotte dagli astronauti. Tre controllori di volo di Altec lavorano alla consolle di Sistema  che è responsabile del funzionamento degli apparati del controllo termico e ambientale e degli apparati elettrici;  un altro rappresentante di ALTEC presidia la consolle STRATOS che unisce le funzioni delle consolle di Sistema e della consolle di DMS preposta alla gestione del flusso di dati. Infine a un rappresentante di Altec, Cesare Capararo, è stato assegnato il ruolo di Flight Director, che, quando è in turno ha la responsabilità di gestire tutte le operazioni in Sala Missione. A Cesare è stato anche affidato il ruolo di Increment Lead per la missione di Luca Parmitano. L’Increment Lead ricopre una funzione cruciale nella pianificazione delle operazioni che riguardano Columbus, in quanto è coinvolto in tutte le decisioni che riguardano l’esecuzione della missione, in coordinamento con il management ESA e NASA. Le operazioni si possono svolgere mandando gli opportuni comandi da terra da parte dei controllori di volo, o con l’intervento in orbita da parte degli astronauti. Quest’ultimo caso si verifica in particolare per le operazioni di manutenzione degli apparati o per interventi a supporto degli svolgimento dei vari esperimenti, ma anche, nel caso di astronauti Eurpei a bordo, per la preparazione di eventi di pubbliche relazioni. In aggiunta al training specifico ricevuto a terra, gli astronauti si preparano allo svolgimento delle attività più importanti “ripassando” i dettagli con il personale di terra. Anche per questo il personale del centro di controllo di Columbus, ed in particolare l’Increment Lead Flight Director, tiene settimanalmente una videoconferenza con l’astronauta europeo per discutere i dettagli della missione. E’ da segnalare inoltre il ruolo svolto dai controllori di volo a supporto dei team di medici che seguono gli astonauti. Fa parte del team da remoto anche Riccardo Bosca, istruttore per gli esperimenti europei presso l’EAC, che svolge anche il ruolo di Eurocom, la posizione all’interno del Flight Control Team che ha la responsabilita’ di comunicare con l’astronauta durante le attivita’ svolte in Columbus. Infatti per ottimizzare le comunicazioni con gli astronauti e limitare la possibilita’ di fornire informazioni contradditorie e confuse, solo una posizione per centro di controllo puo’ comunicare con gli astronauti.
A Houston tale posizione si chiama CAPCOM, a Mosca GLAVNY e a Monaco EUROCOM. Genaralmente a ricorire tale posizione viene chiamato o un astronauta o un istruttore che ha un’approfondita conoscenza delle attivita’ che si devono fare a bordo e puo’ fornire informazioni e chiarimenti ove necessario (sempre coordinandosi con il Flight director e il resto del Flight Control Team). ALTEC ha pensato anche a dare un supporto “morale” a Luca preparando per lui e per i suoi colleghi un pasto italiano all’insegna della qualita’ e del gusto che contraddistingue la nostra cucina italiana a livello mondiale. Anche di questo abbiamo parlato diffusamente in un precedente post a cui vi rimandiamo per dettagli. In questa foto di una cena fatta da Luca insieme al resto della crew, subito dopo l’arrivo dei rifornimenti con ATV4, potete vedere come si gustano uno dei sorbetti che abbiamo mandato in orbita insieme al menu’ preparato da Altec!!!