ALTEC E TELESPAZIO FIRMANO CON
L’AGENZIA SPAZIALE EUROPEA IL CONTRATTO
PER IL 
GROUND SEGMENT DI SPACE RIDER

 

Roma, 9 dicembre 2020 – ALTEC (Thales Alenia Space 63,75% e ASI 36,25%) e Telespazio, una joint venture tra Leonardo (67%) e Thales (33%), hanno firmato oggi un contratto con l’Agenzia Spaziale Europea (ESA) per la gestione del segmento di Terra e delle operazioni della missione Space Rider.

Space Rider è un veicolo spaziale senza pilota con circa 600 Kg di capacità di carico in grado di realizzare esperimenti scientifici e tecnologici in condizioni di microgravità, in un’orbita a circa 400 km di altezza. A fine missione rientrerà in sicurezza sulla Terra, garantendo così il pieno recupero del carico. Il veicolo, riutilizzabile, verrà costruito da un team industriale capitanato da Thales Alenia Space, joint venture tra Thales (67%) e Leonardo (33%), e da AVIO, e sarà composto da due elementi principali: l’AVUM Orbital Module (AOM) e il Re-entry Module (RM). L’unità realizzata con il contratto di sviluppo potrà sostenere un minimo di 5 missioni, oltre al lancio inaugurale.

Le missioni, della durata minima di 2 mesi, saranno lanciate dallo spazioporto europeo di Kourou, in Guyana Francese, a bordo del vettore VEGA‑C, e si concluderanno con un atterraggio autonomo.

Nell’ambito della missione Space Rider, ALTEC e Telespazio avranno la responsabilità di gestire l’intero segmento di terra e le successive operazioni di missione e agiranno come Co-Prime, in maniera integrata.

ALTEC sarà responsabile della gestione degli esperimenti scientifici e tecnologici a bordo del veicolo durante la fase di missione nominale, e sarà responsabile di gestire la fase di missione relativa al rientro atmosferico non distruttivo del veicolo.

Telespazio è responsabile delle attività di sviluppo, integrazione e validazione del VCC-OC (Vehicle Control Centre-Operations Control) e dello sviluppo, validazione ed esecuzione delle operazioni di volo, sia per la fase LEOP (Launch and Early Orbit Phase) che per la fase di “routine”. Inoltre, Telespazio sarà responsabile della realizzazione e della gestione del Ground Stations Network.

Tutte le operazioni di volo saranno gestite dal Centro spaziale del Fucino. Da qui Telespazio controllerà la fase di rientro in atmosfera dell’AVUM Orbital Module. mentre ALTEC avrà la responsabilità delle fasi di rientro e atterraggio del Re-entry Module (RM), che seguirà dal VCC-LC (Vehicle Control Center-Landing Control), parte integrante del centro di controllo del veicolo e ospitato presso il proprio Centro spaziale a Torino.  Lo stesso centro ospiterà anche il Payload Ground Control Center, o PGCC, da cui ALTEC gestirà gli esperimenti durante la fase orbitale della missione.

Questo contratto è il coronamento degli sforzi che i miei colleghi e l’azienda tutta hanno sviluppato nel corso degli anni, su vari programmi, in diversi ambiti e settori. Esso sintetizza a pieno ciò che l’azienda è oggi: un gruppo coeso di persone entusiaste e appassionate al proprio lavoro, che con energia e professionalità hanno consentito ad ALTEC di avere il riconoscimento internazionale di cui oggi gode. È con questo stesso spirito che ci prepariamo ad affrontare questa nuova, avvincente avventura, insieme a Telespazio e con il sostegno del’Agenzia Spaziale Italiana e del’Agenzia Spaziale Europea, consapevoli delle difficoltà ma certi al contempo del successo che Space Rider riuscirà ad ottenere a livello internazionale”, ha dichiarato Vincenzo Giorgio, Amministratore Delegato di ALTEC

“Telespazio è orgogliosa di contribuire allo sviluppo di un programma spaziale europeo altamente innovativo, fortemente voluto dall’Agenzia Spaziale Italiana, e che sarà realizzato dalle principali aziende della filiera aerospaziale nazionale. Il valore strategico di un veicolo come lo Space Rider è quello di dare accesso all’Europa allo spazio in orbita bassa. La firma del contratto, che ci vede in partnership con ALTEC, premia la consolidata esperienza dell’azienda nel settore delle operazioni spaziali e della realizzazione del segmento di Terra di importanti missioni e programmi internazionali”, ha dichiarato Luigi Pasquali, Coordinatore delle Attività Spaziali di Leonardo e Amministratore Delegato di Telespazio.

Space Rider rappresenta l’evoluzione della missione IXV, eseguita con successo l’11 Febbraio 2015, con un volo suborbitale partito da Kourou e conclusosi con il recupero dello spazioplano dopo un ammaraggio nell’Oceano Pacifico. Nell’ambito del team industriale della missione IXV, capitanato da Thales Alenia Space in Italia, ALTEC ha avuto la responsabilità del segmento di terra e del centro controllo missione, ospitato presso la propria sede torinese.

 

Informazioni su ALTEC:

ALTEC – Aerospace Logistics Technology Engineering Company – è il centro di eccellenza italiano per la fornitura di servizi ingegneristici e logistici a supporto delle operazioni e dell’utilizzazione della Stazione Spaziale Internazionale e dello sviluppo e della realizzazione delle missioni di esplorazione planetaria.  ALTEC è una società pubblico-privata partecipata dalla maggiore azienda spaziale europea, Thales Alenia Space e dall’Agenzia Spaziale Italiana, ASI. ALTEC ha sede a Torino e ha proprio personale distaccato alla NASA e all’ESA. I servizi di ALTEC vanno dal supporto ingegneristico e logistico, all’addestramento degli astronauti, al supporto agli esperimenti in particolare di biomedicina, al processamento di dati scientifici, allo sviluppo e alla gestione del segmento di terra di programmi spaziali e alla promozione della cultura spaziale.

Contatti stampa ALTEC: Daniela Souberan – Tel. +39 011 7430 302 –  daniela.souberan@altecspace.it

 

Informazioni su Telespazio:

Telespazio è tra i principali operatori mondiali nel campo dei servizi spaziali: dalla progettazione e sviluppo di sistemi spaziali, alla gestione dei servizi di lancio e controllo in orbita dei satelliti; dai servizi di osservazione della Terra, comunicazioni integrate, navigazione e localizzazione satellitare, fino ai programmi scientifici. Telespazio gioca un ruolo da protagonista nei mercati di riferimento facendo leva sulle competenze tecnologiche acquisite in oltre 50 anni di attività, le proprie infrastrutture, la partecipazione ai programmi spaziali Galileo, EGNOS, Copernicus e COSMO-SkyMed. Telespazio è una joint venture tra Leonardo (67%) e Thales (33%); nel 2019 ha generato un fatturato di 535 milioni di euro e può contare su circa 2600 dipendenti in otto Paesi.

Contatto stampa Telespazio: Paolo Mazzetti – Tel. +39 06 4079 6252 – paolo.mazzetti@telespazio.com